La firma ritrovata: Bonanno e la Torre di Pisa