La collezione Sforni. Il «giornale pittorico» di un mecenate fiorentino