Paura dei fatti e relativismo aristotelico. Commento a Per la verità di Diego Marconi