Libretti, disegni e fogli volanti: la costruzione retorica della battaglia di Curtatone e Montanara