La dottrina di Lachelier fu una sintesi tra l’idealismo kantiano, di cui contribuì a correggere l’immagine che ne avevano dato gli eclettici, e il realismo spiritualista riconducibile a Biran e a Ravaisson. Da un lato volle fondare la scienza su principi necessari, dall’altro intese sottrarre la libertà spirituale al determinismo fenomenico, a salvaguardia di morale e religione. In lui opera la consapevolezza dei limiti del determinismo scientifico, cui oppone il congiungersi di spiegazione causale e intuizione teleologica. Assai significativo il ruolo svolto da Lachelier nell’ultimo quarto dell’Ottocento, con la forte ripresa della tradizione spiritualista.

Jules Lachelier, Sul fondamento dell'induzione e altri scritti

RAGGHIANTI, Renzo
2008

Abstract

La dottrina di Lachelier fu una sintesi tra l’idealismo kantiano, di cui contribuì a correggere l’immagine che ne avevano dato gli eclettici, e il realismo spiritualista riconducibile a Biran e a Ravaisson. Da un lato volle fondare la scienza su principi necessari, dall’altro intese sottrarre la libertà spirituale al determinismo fenomenico, a salvaguardia di morale e religione. In lui opera la consapevolezza dei limiti del determinismo scientifico, cui oppone il congiungersi di spiegazione causale e intuizione teleologica. Assai significativo il ruolo svolto da Lachelier nell’ultimo quarto dell’Ottocento, con la forte ripresa della tradizione spiritualista.
9788876422133
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Lachelier.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: Non pubblico
Dimensione 1.35 MB
Formato Adobe PDF
1.35 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11384/5035
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact