Governare la finanza globale esplora le radici politiche della crisi iniziata del 2007-08 attraverso l’analisi della struttura istituzionale, dei processi decisionali e delle politiche che hanno caratterizzato la governance finanziaria negli ultimi decenni. La frammentazione istituzionale e la debolezza della sorveglianza internazionale; le asimmetrie dei processi decisionali, che favoriscono l’influenza dei paesi economicamente avanzati e garantiscono un accesso privilegiato agli operatori privati, e le inadeguatezze nelle politiche a sostegno della stabilità, fin troppo fiduciose nella capacità dei mercati di auto-stabilizzarsi, sono tutti fattori che hanno indebolito l’efficacia dei meccanismi di governo che avrebbero dovuto prevenire la crisi e gestirne le conseguenze. In questo quadro l’Autore illustra le principali riforme che la comunità internazionale ha adottato – o sta valutando di adottare – per porre rimedio alle deficienze della struttura istituzionale, alle storture dei processi decisionali ed alle inadeguatezze delle misure di policy proprie della governance pre-crisi ed individua le principali tendenze di cambiamento nel governo del sistema finanziario internazionale.

Governare la Finanza Globale. Istituzioni, processi decisionali e politiche pubbliche

Moschella, Manuela
2013

Abstract

Governare la finanza globale esplora le radici politiche della crisi iniziata del 2007-08 attraverso l’analisi della struttura istituzionale, dei processi decisionali e delle politiche che hanno caratterizzato la governance finanziaria negli ultimi decenni. La frammentazione istituzionale e la debolezza della sorveglianza internazionale; le asimmetrie dei processi decisionali, che favoriscono l’influenza dei paesi economicamente avanzati e garantiscono un accesso privilegiato agli operatori privati, e le inadeguatezze nelle politiche a sostegno della stabilità, fin troppo fiduciose nella capacità dei mercati di auto-stabilizzarsi, sono tutti fattori che hanno indebolito l’efficacia dei meccanismi di governo che avrebbero dovuto prevenire la crisi e gestirne le conseguenze. In questo quadro l’Autore illustra le principali riforme che la comunità internazionale ha adottato – o sta valutando di adottare – per porre rimedio alle deficienze della struttura istituzionale, alle storture dei processi decisionali ed alle inadeguatezze delle misure di policy proprie della governance pre-crisi ed individua le principali tendenze di cambiamento nel governo del sistema finanziario internazionale.
Società Editrice Il Mulino
9788815246257
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11384/56311
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact