L'economia tra legge e libertà: il problema della «fede» come operatore politico