Dagli "acquirenti amici" alla ";lista di attesa per un quadro": un primo profilo del collezionismo morandiano