Continuità e discontinuità del discorso anticomunista nella Seconda Repubblica