Boccaccio, i volgarizzamenti e l'invenzione dell'elegia volgare