Morire "martire" e "volentieri". Interpretazione del processo di Giordano Bruno