Nel saggio si tratta dell'intricato rapporto di rimandi e dialoghi con la tradizione che caratterizza l'"Orlando furioso" di Ariosto. Tale rapporto infatti giocò, proprio alla luce della poetica dell'imitatio, un ruolo fondamentale nella nobilitazione e canonizzazione del poema, i cui più insigni interlocutori furono Virgilio ed Ovidio, come a voler suggellare la diretta discendenza dell'opera di Ariosto da una illustre dinastia. Ma uno studioso quale Rajna ha evidenziato un particolare ed insolito rapporto tra Ariosto e Boccaccio in particolare il notissimo episodio del poema in cui Astolfo viene trasformato in mirto, ha un illustre antenato certamente nel Pier Delle Vigne dantesco, ma a questo si accostano secondo Rajna due episodi meno noti tratti dal Filocolo del Boccaccio: la fonte di Fileno (Fil. IV, 2 - 5) e l'incontro tra Filocolo e Idalogo ( Fil. V, 6 - 12). Nel saggio si prendono in considerazione e si analizzano in modo ravvicinato tali indicazioni, facendole dialogare anche con le fonti riconosciute dai commentatori cinquecenteschi.

Astolfo e Idalogo: un antenato boccacciano per il conte inglese del Furioso

RIZZARELLI, GIOVANNA
2004

Abstract

Nel saggio si tratta dell'intricato rapporto di rimandi e dialoghi con la tradizione che caratterizza l'"Orlando furioso" di Ariosto. Tale rapporto infatti giocò, proprio alla luce della poetica dell'imitatio, un ruolo fondamentale nella nobilitazione e canonizzazione del poema, i cui più insigni interlocutori furono Virgilio ed Ovidio, come a voler suggellare la diretta discendenza dell'opera di Ariosto da una illustre dinastia. Ma uno studioso quale Rajna ha evidenziato un particolare ed insolito rapporto tra Ariosto e Boccaccio in particolare il notissimo episodio del poema in cui Astolfo viene trasformato in mirto, ha un illustre antenato certamente nel Pier Delle Vigne dantesco, ma a questo si accostano secondo Rajna due episodi meno noti tratti dal Filocolo del Boccaccio: la fonte di Fileno (Fil. IV, 2 - 5) e l'incontro tra Filocolo e Idalogo ( Fil. V, 6 - 12). Nel saggio si prendono in considerazione e si analizzano in modo ravvicinato tali indicazioni, facendole dialogare anche con le fonti riconosciute dai commentatori cinquecenteschi.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rizzarelli_studi_Boccaccio.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Accepted version (post-print)
Licenza: Non pubblico
Dimensione 9.81 MB
Formato Adobe PDF
9.81 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11384/13838
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact