Attraverso un attento esame delle difficoltà logico-concettuali che le parole ἐγὼ δὲ εὐξαίμην ἂν τὰ κοινὰ ταῦτα εἰδέναι· τοσοῦτον ἀποδέω τῶν περιττῶν ([Plato] Axiochus 366b8-9) pongono in relazione al contesto, l’autore perviene alla conclusione che il passo è corrotto e propone di correggere τὰ κοινὰ ταῦτα in τὰ κοινότατα.

L’ignoranza di Socrate (nota a [Plat.] Ax. 366b8-9)

Beghini, Andrea
2017

Abstract

Attraverso un attento esame delle difficoltà logico-concettuali che le parole ἐγὼ δὲ εὐξαίμην ἂν τὰ κοινὰ ταῦτα εἰδέναι· τοσοῦτον ἀποδέω τῶν περιττῶν ([Plato] Axiochus 366b8-9) pongono in relazione al contesto, l’autore perviene alla conclusione che il passo è corrotto e propone di correggere τὰ κοινὰ ταῦτα in τὰ κοινότατα.
2017
Settore L-FIL-LET/02 - Lingua e Letteratura Greca
Settore L-FIL-LET/05 - Filologia Classica
Settore M-FIL/07 - Storia della Filosofia Antica
Axiochus; Plato; Socrates; Textual Criticism
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Beghini L_ignoranza di Socrate RPh 2017.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Published version
Licenza: Non pubblico
Dimensione 339.99 kB
Formato Adobe PDF
339.99 kB Adobe PDF   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11384/140723
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact