Il libro e il ritratto di Emanuele Tesauro: un modello impresistico