Filippo II, Paolo IV e il processo inquisitoriale del cardinal Giovanni Morone