Considerazioni filologico-paleografiche in margine a un passo plautino (Pseud. 22-30)