«La eloquenza in iscorcio». Retorica visiva in Emanuele Tesauro