La filosofia tra Pisa e Firenze