Le analisi e le interpretazioni accademiche, mediatiche e politiche del Movimento 5 Stelle si sono furono divise tra chi lo considera uno dei tanti membri della famiglia del populismo europeo, e chi ne sottolinea la vicinanza con il patrimonio valoriale e programmatico della sinistra e dei movimenti sociali. La collocazione del Movimento lungo l’asse destra-sinistra e il suo accostamento alle formazioni populiste o ai valori del neo-ambientalismo e dei movimenti sociali, sono stati finora indagati analizzando le retoriche politiche e le scelte organizzative del Movimento, mai a partire dall’elemento che storicamente ha maggiormente sostanziato la distinzione tra destra e sinistra: l’atteggiamento delle forze politiche rispetto allo Stato e al mercato, al lavoro e all’impresa, allo stato sociale e alle politiche distributive. Nel dibattito su questa forza politica è ancora assente un’analisi approfondita del suo rapporto con le questioni economiche e sociali, un aspetto che è invece decisivo per indagarne il posizionamento nello spazio politico. Proprio questi aspetti costituiscono l’oggetto di questo articolo. Il profilo programmatico del M5S sui temi economici e sociali viene indagato analizzando il programma presentato per le elezioni nazionali ed europee, i principali testi scritti dai due fondatori e le principali iniziative assunte su queste issues in sede parlamentare.

Economia e populismo. Il trasversalismo del Movimento 5 Stelle alla prova della dimensione economica e sociale

CARUSO, LORIS
2016

Abstract

Le analisi e le interpretazioni accademiche, mediatiche e politiche del Movimento 5 Stelle si sono furono divise tra chi lo considera uno dei tanti membri della famiglia del populismo europeo, e chi ne sottolinea la vicinanza con il patrimonio valoriale e programmatico della sinistra e dei movimenti sociali. La collocazione del Movimento lungo l’asse destra-sinistra e il suo accostamento alle formazioni populiste o ai valori del neo-ambientalismo e dei movimenti sociali, sono stati finora indagati analizzando le retoriche politiche e le scelte organizzative del Movimento, mai a partire dall’elemento che storicamente ha maggiormente sostanziato la distinzione tra destra e sinistra: l’atteggiamento delle forze politiche rispetto allo Stato e al mercato, al lavoro e all’impresa, allo stato sociale e alle politiche distributive. Nel dibattito su questa forza politica è ancora assente un’analisi approfondita del suo rapporto con le questioni economiche e sociali, un aspetto che è invece decisivo per indagarne il posizionamento nello spazio politico. Proprio questi aspetti costituiscono l’oggetto di questo articolo. Il profilo programmatico del M5S sui temi economici e sociali viene indagato analizzando il programma presentato per le elezioni nazionali ed europee, i principali testi scritti dai due fondatori e le principali iniziative assunte su queste issues in sede parlamentare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11384/64237
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact