Michele Barbi e la filologia applicata alla letteratura popolare