Recensione a E. GENTILE, Il fascino del persecutore. George L. Mosse e la catastrofe dell'uomo moderno