Asor Rosa, l'italianistica e il canone dei classici