La questione dell'attrobuzione del "Fiore" è affrontata operando una distinzione tra i molti riscontri individuati dalla critica con i testi di Dante: quelli che risultano comuni alla lingua poetica dell'epoca perdono valore probante per l'attribuzione, ma quelli che risultano esclusivi acquistano un peso specifico molto maggiore.

"Langue" poetica e stile dantesco nel "Fiore": per una verifica degli "argomenti interni"

L. LEONARDI
1996

Abstract

La questione dell'attrobuzione del "Fiore" è affrontata operando una distinzione tra i molti riscontri individuati dalla critica con i testi di Dante: quelli che risultano comuni alla lingua poetica dell'epoca perdono valore probante per l'attribuzione, ma quelli che risultano esclusivi acquistano un peso specifico molto maggiore.
Studi di filologia medievale in onore di d'Arco Silvio Avalle
Ricciardi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11384/82292
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact