Elias Canetti e la sua stanza della memoria